Guida alla nutrizione del gatto: di quali elementi ha bisogno il gatto?

Per sapere qual è il miglior alimento per il nostro gatto, è necessario conoscere le nozioni base dei bisogni nutrizionali per i gatti. Come forse già sapete, i gatti sono principalmente carnivori il che significa che i loro corpi sono progettati per ricavare la massima nutrizione dai prodotti animali (proteine). Se date un’occhiata alla lista degli ingredienti per un prodotto commerciale per gatti, noterete che ci sono molti ingredienti elencati – non solo carne. Questo perché i gatti hanno ancora bisogno di una miscela di diversi macronutrienti e micronutrienti per prosperare – questo è vero per tutti gli esseri viventi.

Nutrienti ed elementi essenziali per la dieta del gatto: Proteine, Grassi e Carboidrati

I tre principali macronutrienti che ogni animale (o umano) ha bisogno sono proteine, grassi e carboidrati.

Carne e proteine essenziali per il gatto

La PROTEINA è la considerazione nutrizionale più importante per i gatti perché fornisce gli amminoacidi che il corpo del gatto ha bisogno per produrre enzimi, ormoni e anticorpi – sono anche i mattoni di costruzione di muscoli e tessuti sani. Le proteine ​​sono particolarmente importanti per i gattini perché aiutano ad alimentare la loro crescita e lo sviluppo, ma è ancora essenziale per i gatti adulti e anziani perché aiuta a mantenere la massa muscolare magra. Gli aminoacidi di cui i gatti hanno bisogno sono divisi in due categorie: ESSENZIALI e NON ESSENZIALI.

  • Gli aminoacidi non essenziali sono quelli che l’organismo del gatto è in grado di sintetizzare da solo.
  • Gli amminoacidi essenziali sono quelli che non possono essere sintetizzati e che devono provenire dalla dieta del gatto sotto forma di proteine

Una proteina di alta qualità (o valore biologico) è una fonte proteica che fornisce tutti gli aminoacidi essenziali di cui un gatto ha bisogno – questi includono carne, pesce, pollame e uova. Le proteine ​​incomplete possono contenere solo alcuni degli amminoacidi essenziali – questi includono materiali vegetali come cereali, legumi e verdure.

PROTEINE VEGETALI: i prodotti vegetali non sono necessariamente negativi per i gatti, ma ci sono due cose importanti da considerare. Primo, sai già che sono proteine ​​incomplete. In secondo luogo, il corpo del tuo gatto non è progettato per digerire i carboidrati. In natura, l’unica materia vegetale che i gatti mangiano proviene dal contenuto dello stomaco della preda ed è già stata parzialmente digerita. Pensaci quando leggi la lista degli ingredienti per alimenti per gatti commerciali ad alto contenuto di carboidrati.

Olio e grassi sono fondamentali per il gatto

Dopo la proteina, i GRASSI sono la seconda considerazione nutrizionale più importante per i gatti perché forniscono una fonte di energia altamente concentrata e acidi grassi essenziali. Questi acidi grassi aiutano l’organismo del gatto e sono fondamentali per un corretto metabolismo e come supporto del suo sistema immunitario. Simile alle proteine, i grassi dovrebbero provenire da fonti animali come carne, pesce, pollame e uova, nonché olii di pesce e grassi animali. Il grasso di pollo, ad esempio, potrebbe non sembrare un ingrediente molto appetitoso per te, ma è caricato con acidi grassi essenziali e altre vitamine e minerali di cui il tuo gatto ha bisogno.

In termini di requisiti nutrizionali minimi, la percentuale di grassi nella dieta deve essere di:

  • almeno l’8% di grassi nella dieta dei gattini ( paragonato ad un fabbisogno proteico minimo del 35% circa per i gattini e le femmine in allattamento o gravide)
  • almeno il 5% di grassi nei gatti adulti (in paragone ad un regime minimo di proteine del 26% )
Cereali, Grain free o no? Alimentazione dei gatti

Mentre i gatti hanno bisogno di una certa quantità di proteine ​​e grassi nella loro dieta per restare in salute, non hanno bisogno nutrizionale di CARBOIDRATI– non esiste una percentuale minima di carboidrati che dovrebbero essere presenti nella dieta del tuo gatto. L’apparato digerente di un gatto non è progettato per smaltire alti apporti di materiale vegetale ed è possibile che un gatto riceva tutta la nutrizione di cui ha bisogno da fonti animali. Ci si potrebbe chiedere, quindi, perché così tanti produttori di alimenti per animali domestici includono carboidrati nelle loro formule.

Uno dei motivi principali per cui i produttori di alimenti per animali domestici utilizzano carboidrati come mais, grano e farine di soia è perché sono più economici dei prodotti di origine animale – è così semplice. Non tutti i carboidrati vengono per nuocere: diventano una fonte nutritiva e saziante importante per particolari gatti. Ad esempio per il trattamento ed il dimagrimento dei gatti affetti da obesità. I carboidrati hanno un alto potere saziante e sono privi di grassi, in questa maniera il nostro gatto a dieta… non soffrirà la fame!

C’è una grande quantità di controversie sull’uso dei carboidrati nei prodotti alimentari per gatti commerciali. Alcuni nutrizionisti ritengono che sia necessaria una certa quantità di carboidrati per i felini domestici per sostenere una digestione sana e per fornire vitamine e minerali essenziali. È vero che ci sono alcuni carboidrati che sono più digeribili per i gatti di altri (pensate a opzioni senza glutine e senza cereali come la patata dolce contro la farina di frumento o il mais macinato). Mentre i gatti hanno un fabbisogno minimo di proteine ​​e grassi nella loro dieta, i carboidrati hanno un valore massimo intorno al 3% che può essere considerato accettabile.

Nutrizione per il gatto

Micronutrienti essenziali per la salute del gatto: Vitamine, Sali Minerali e Nutraceutici

Oltre ai tre macronutrienti principali, i gatti richiedono anche alcuni micronutrienti (vitamine e minerali) nella loro dieta, oltre a molta acqua. Le VITAMINE sono necessarie per una crescita normale e una sana funzione corporea, inoltre aiutano a regolare il metabolismo del tuo gatto. Alcune delle vitamine più importanti di cui il tuo gatto ha bisogno sono Vitamine A, D, E e K, nonché vitamine della vitamina C e del complesso B. I MINERALI aiutano a sostenere il pH naturale del gatto nel corpo e aiutano con quasi tutte le reazioni fisiologiche che avvengono nel corpo. I minerali più importanti per i gatti includono calcio, cobalto, cromo, fluoro, iodio, potassio, ferro, manganese, selenio, magnesio e zinco, tra gli altri.

3 risposte a “Guida alla nutrizione del gatto: di quali elementi ha bisogno il gatto?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *